ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Macerie all'aeroporto di Tripoli. Ma i ribelli resistono

Lettura in corso:

Macerie all'aeroporto di Tripoli. Ma i ribelli resistono

Dimensioni di testo Aa Aa

“Siamo all’aeroporto internazionale di Tripoli – dice Mustafa Bag, uno dei nostri inviati in Libia -. Prima di abbandonare il terreno, gli uomini di Gheddafi hanno bombardato sei aerei. Qui ne vedete uno. Obiettivo dei soldati lealisti era in realtà distruggere l’intero aeroporto, ma i ribelli che vedete dietro di me l’hanno impedito”.

Fallito il tentativo di riprendere il controllo del terminal, i fedelissimi del Colonnello continuano tuttavia a dare battaglia.

Sullo sfondo di una sempre più lunga scia di rottami e macerie, i ribelli confidano dal canto loro di riuscire a breve nella spallata finale. Un traguardo però ancora difficile da intravedere, alla luce della strenua resistenza lealista.