ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spazio: la Russia congela le missioni delle Soyuz

Lettura in corso:

Spazio: la Russia congela le missioni delle Soyuz

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia riprenderà le missioni spaziali delle navette Soyuz soltanto quando sarà chiarita la causa dell’incidente avvenuto mercoledì.

Il cargo Progress M12-M non era riuscito ad entrare in orbita ed era precipitato sui mondi dell’Altaj, catena della Siberia meridionale al confine con Cina e Mongolia. Le autorità russe hanno organizzato dei voli di ricognizione della zona per trovare quel che resta della navetta.

Carico di tonnellate di materiale e cibo, il cargo era partito dal cosmodromo di Baikonur e avrebbe dovuto raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale per rifornire i sei astronauti (tre russi, due statunitensi e un giapponese), a bordo della piattaforma orbitante.

A causare l’incidente sembra sia stato un problema ai motori. Dopo il pensionamento degli Space Shuttle statunitensi, le Soyuz sono al momento le uniche capsule con equipaggio in grado di raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale, costata 100 miliardi di dollari.