ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile: primo giorno di sciopero generale, scontri a Santiago

Lettura in corso:

Cile: primo giorno di sciopero generale, scontri a Santiago

Dimensioni di testo Aa Aa

Scontri con la polizia nel primo giorno di sciopero generale di 48 ore in Cile. A Santiago i manifestanti hanno lanciato molotov ed eretto barricate in diverse strade della capitale.

Proteste anche in altre città: in tutto il Paese sono state fermate 35 persone. Il movimento, convocato dal principale sindacato cileno, la centrale unitaria dei lavoratori, mira a ottenere una serie di rivendicazioni. Una nuova costituzione, che sostituisca quella adottata durante la dittatura, la riforma del sistema pensionistico, un nuovo codice del lavoro e un aumento della spesa sociale.

Il governo di destra del presidente Pinera si trova di fronte alla più vasta contestazione popolare dalla fine della dittatura di Pinochet nel 1990. Contestazione lanciata tre mesi fa dal movimento studentesco che chiede un’istruzione pubblica e di qualità, in un Paese che ha ereditato le politiche liberali della dittatura anche in questo campo.