ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: i ribelli tentano l'assalto alla fortezza di Gheddafi

Lettura in corso:

Libia: i ribelli tentano l'assalto alla fortezza di Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

Sotto attacco la fortezza del regime libico di Muammar Gheddafi, dopo tre giorni di offensiva a Tripoli. I ribelli, secondo media arabi, avrebbero attaccato Bab Al Azizia, la cittadella fortificata di sei chilometri quadrati, quartier generale del colonnello. Alcuni sarebbero penetrati attraverso uno dei portoni esterni del compound che si trova nel sud di Tripoli, all’estremità nord dell’autostrada che conduce all’aeroporto.
 
Sono in corso pesanti combattimenti e la Nato starebbe bombardando il complesso, sempre secondo media arabi, informazione non confermata dall’Alleanza atlantica.
 
Da Napoli, nel corso di una conferenza stampa, il colonnello della Nato, Roland Lavoie, ha affermato di non sapere dove si nasconda Gheddafi e di non considerarlo “un obiettivo”, perché non ha più un ruolo e non fa parte della soluzione alla situazione in corso. Quindi una sua partenza non rappresenterebbe un problema per la Nato.
 
In un’altra conferenza stampa, a Bruxelles, la portavoce dell’Alleanza atlantica, Oana Lungescu, ha detto che “la fine del regime è vicina” e i suoi sostenitori “combattono una battaglia inutile”.
 
I ribelli controllano gran parte della città tra cui la piazza Verde, ribattezzata Piazza dei Martiri, simbolo del regime durato 42 anni.Controllerebbero anche la televisione di Stato e l’aeroporto. 
 
Gli insorti avanzano anche sul fronte est, avrebbero conquistato il porto petrolifero di Ras Lanuf, i soldati di Gheddafi battono in ritirata verso Sirte, bastione del regime.