ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: i lealisti tentano di infiltrarsi tra i ribelli

Lettura in corso:

Libia: i lealisti tentano di infiltrarsi tra i ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

A Tripoli la battaglia non è ancora terminata. Nel centro della capitale libica continua la guerriglia tra insorti e lealisti, con quest’ultimi in agguato sui tetti. E infiltrati tra i ribelli, come racconta al telefono da Tripoli il nostro inviato Mustafa Bag:

Mustafa Bag, euronews:

“I ribelli controllano gran parte di Tripoli. Poco fa mi è stato detto che anche l’aeroporto è nelle loro mani. Ma non posso confermarlo perché sulla strada per l’aeroporto ci sono scontri intensi e quindi non posso raggiungerlo. Alcune zone dell’area che va dal palazzo presidenziale all’aeroporto sono ancora nella mani di Gheddafi.

Circolano voci che i soldati di Gheddafi si siano infiltrati tra i ribelli vestendosi come loro e sventolando le bandiere dell’opposizione. E questo preoccupa i ribelli perché non hanno un controllo generale e un’organizzazione interna. Ho sentito che i soldati di Gheddafi useranno la tattica dell’attacco lampo.

Le dichiarazioni del figlio di Gheddafi alla stampa straniera dopo la cattura e la liberazione hanno avuto come risultato quello di creare confusione tra i ribelli e tutta l’opinione pubblica”.