ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strauss-Kahn a un passo dalla riabilitazione

Lettura in corso:

Strauss-Kahn a un passo dalla riabilitazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Dominique Strauss Kahn si prepara a gustarsi la rivincita.

L’ex presidente del Fondo Monetario accusato di violenza sessuale già domani potrebbe riavere il suo passaporto e lasciare il territorio degli Stati Uniti.

Il procuratore Cyrus Vance avrebbe ormai deciso di fare marcia indietro chiedendo al giudice il proscioglimento di Strauss-Kahn, cosciente che le prove raccolte a suo carico non sarebbero sufficienti a convingere i giurati della sua colpevolezza. Oggi Nafissatou Diallo la cameriera del Sofitel che accusava Strauss-Kahn di averle usato violenza comparirà in tribunale.

I giornali francesi danno ampio spazio al caso la cui archiviazione potrebbe permettere a Strauss-Kahn di rituffarsi in politica.

“Starà a lui decidere ma la mia opinione è che un uomo con le sue competenze e la sua preparazione potrà fornire comunque un grande contributo al nostro paese” ha dichiarato Francois Hollande uno dei candidati socialisti all’Eliseo.

A Parigi i passanti intervistati all’uscità del metro’ si esprimono sul caso:

“Non ho ben capito cosa ci sia dietro a questa storia. Tutto mi pare molto confuso” confessa un cinquantenne.

“Quello che è chiaro è che un uomo che era accusato di un crimine grave ora viene scagionato – osserva una ragazza – Non si puo’ non essere preoccupati per il modo in cui funziona il sistema giudiziario americano”

“Quanto successo rimarrà comunque negli annali nessuno potrà piu’ scordarsene” afferma con sicurezza un’altra trentenne di origine straniera