ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: i ribelli verso il centro di Tripoli, scontri con i lealisti

Lettura in corso:

Libia: i ribelli verso il centro di Tripoli, scontri con i lealisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tripoli la ribelle: gli insorti controllano gran parte della capitale libica e dall’ovest della città, su camion, auto e pick-up, convergono verso il centro.

A cinque chilometri dalla piazza Verde, ribattezzata piazza dei Martiri, hanno istituito dei checkpoint, mentre restano sacche di resistenza in alcuni quartieri, dove si scontrano oppositori e uomini fedeli a Gheddafi, quest’ultimi in gran parte cecchini nascosti sui tetti.

Le opposte fazioni si affrontano anche attorno a Bab Al Aziziya, il compound del colonnello. “Si gioca le ultime carte, se si può dire”, afferma un comandante dei ribelli, Nadir Kubar. “Anche il nocciolo duro del suo esercito ha perso il controllo della situazione. Quindi i soldati lottano senza seguire alcun ordine”.

I ribelli controllerebbero anche la televisione di Stato e il consiglio nazionale di transizione si prepara a trasferirsi da Bengasi a Tripoli, ha detto il presidente Mustafa Abdeljalil. Abdeljalil ha aggiunto di non poter precisare se Gheddafi si trovi nella capitale o all’estero.

Sei mesi di guerra civile e l’offensiva del fine settimana stanno mettendo fine al regime dispotico durato 42 anni. Mentre Khamis Gheddafi, uno dei figli del rais, guida le forze governative verso il centro di Tripoli, Salif Al Islam e Mohammad sono stati catturati.