ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: festeggiamenti in tutto il mondo

Lettura in corso:

Libia: festeggiamenti in tutto il mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

La notizia dell’ingresso dei ribelli a Tripoli ha subito fatto il giro del mondo.

Una cinquantina di persone si sono radunate nei pressi della Casa Bianca a Washington per festeggiare il crollo del regime di Gheddafi. Scene di

giubilo anche a Londra dove emigrati, rifugiati e oppositori del Colonnello si sono ritrovati in Edgware Road, la strada della capitale britannica in cui si trovano ristoranti e caffè mediorientali.

“E’ un successo incredibile, quello che hanno raggiunto i libici – dice un ragazzo – senza addestramento, senza vantaggi tattici. Non abbiamo assolutamente nulla in confronto a quello che ha Gheddafi. Niente soldi né armamenti. Sono senza parole. Onestamente sono senza parole”.

Al Cairo il ritrovo è stato davanti all’ambasciata libica. Qui, sotto l’occhio attento delle forze dell’ordine, i rifugiati hanno esultato assieme ai cittadini egiziani.

“42 anni contro la nostra volontà – ricorda una donna – per 42 anni siamo stati costretti a restare in silenzio. Per 42 anni non abbiamo potuto esprimere la nostra libertà, 42 anni in cui ci ha comandati assieme ai suoi figli. Ma finalmente la Libia è libera”.

A sventolare ovunque la bandiera libica. Simbolo di una nuova era per il Paese.