ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Onu: "Possibili crimini contro l'umanità"

Lettura in corso:

Siria, Onu: "Possibili crimini contro l'umanità"

Dimensioni di testo Aa Aa

Altri spari sulla folla e altri morti. In Siria la repressione violenta del dissenso non si ferma nonostante le rassicurazioni del presidente Bashar Al Assad alle Nazioni Unite. Ad Homs nelle ultime ore sono interventuti i blindati dell’esercito per disperdere la folla causando il ferimento di almeno otto persone, secondo fonti locali.

Nel vicino centro di Al Rastan testimoni riferiscono di due vittime, sempre in seguito all’intervento dell’esercito. Azioni che aumentano il già alto numero dei caduti degli ultimi giorni. Solo venerdì sono stati segnalati 34 caduti dalle organizzazioni dei diritti umani che denunciano inoltre l’arresto di un attivista.

Esisterebbero i margini per imputare il regime di crimini contro l’umanità. Una delegazioni Onu è giunta nel Paese per fare luce sulla morte di 2000 persone negli ultimi 5 mesi.