ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India, Anna Hazare guida la crociata contro i corrotti

Lettura in corso:

India, Anna Hazare guida la crociata contro i corrotti

Dimensioni di testo Aa Aa

Incuranti delle piogge monsoniche che fustigano Nuova Deli, migliaia di persone si sono raccolte intorno all’uomo che in India incarna la lotta contro corruzione e privilegi.

A settantaquattro anni, Anna Hazare promette una seconda rivoluzione: non più contro un occupante straniero, bensì contro il male endemico che infetta la politica e la società indiane.

La sua arma è lo sciopero della fame e il seguito che raccoglie nel paese ha messo in crisi il governo, che prima lo ha incarcerato, poi ne ha ordinato il rilascio e infine si è visto costretto ad autorizzare la sua protesta pubblica: 15 giorni senza toccare cibo. L’obiettivo è ottenere una legge anti-corrotti più severa di quella all’esame del parlamento.

“La corruzione è la cosa peggiore. Quando vai in un ufficio pubblico, senza bustarelle non ottieni niente”.

“Il governo sarà costretto a decidere in fretta. Oggi mostreremo quanto siamo uniti”.

Nell’India del Mahatma Gandhi, i metodi di lotta pacifica di questo ex militare non possono trovare un precedente più illustre. Il suo successo tra la nuova classe media mette in imbarazzo il governo, che appare sempre più inadeguato a varare le riforme invocate nel paese.