ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza, offensiva israeliana nella notte

Lettura in corso:

Gaza, offensiva israeliana nella notte

Dimensioni di testo Aa Aa

L’aviazione israeliana ha sferrato nella notte 7 raid nella Striscia di Gaza. Prese di mira basi delle Brigate Ezzedin al Qassam e installazioni dei servizi di sicurezza palestinesi. Un adolescente è rimasto ucciso, una trentina i feriti.

L’offensiva fa parte della rappresaglia agli attacchi palestinesi di mercoledì pomeriggio, i più gravi in territorio israeliano dal 2008.

Degli attacchi, che hanno ucciso 6 civili e 2 soldati israeliani, sono stati ritenuti responsabili i Comitati di resistenza popolare, che però negano ogni responsabilità.

“Noi non c’entriamo – dice il portavoce Abu Mujahed, – la potenza occupante accusa noi come soluzione di comodo, la vera intenzione era mettere nel mirino i nostri leader. Gli israeliani hanno cominciato ma non saranno loro a decidere quando finirà”.

Un primo attacco, a Eilat sul Mar Rosso, ha preso di mira un pullman dove viaggiavano dei militari. Poi sono state lanciate bombe all’arrivo dei soldati che venivano a prestare soccorso. Un terzo attacco è stato lanciato al confine con la Giordania. Nell’operazione sono morti anche 7 miliziani.

Israele ha reagito subito con un raid su Rafah, in cui sono stati eliminati i vertici dei Crp. Sei i morti.

In seguito, un soldato e due poliziotti egiziani sono stati uccisi alla frontiera con Israele.