ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Shopping e bolle di sapone. La Tripoli mostrata da Gheddafi

Lettura in corso:

Shopping e bolle di sapone. La Tripoli mostrata da Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

I ribelli si avvicinano ogni giorno di più, ma la capitale libica ostenta tranquillità e fiducia. C‘è addirittura chi si diletta con le bolle di sapone nella “Tripoli by night” mostrata dalle immagini girate sotto il controllo del governo. Sorvegliati dal ritratto del Colonnello, i cittadini ripetono il mantra del “come se niente fosse”.

“Non ci curiamo più della Nato – dice uno di loro -. Siamo tornati a vivere come sempre. Facciamo shopping, conduciamo una vita normale. Senza nessuna preoccupazione”.

“Nonostante la Nato bombardi tutte le notti, la gente è in strada. In questi giorni di Ramadan si esce per fare acquisti, si sta fuori. La situazione è del tutto normale”.

Le voci passate al filtro governativo parlano insomma di morale alto e città incurante. Il 70% è con Gheddafi, dice un ufficiale caduto in mano ai ribelli. E tutti, martella Tripoli, sono pronti a prendere la armi per lui.