ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel e Sarkozy: incontro in tono minore?

Lettura in corso:

Merkel e Sarkozy: incontro in tono minore?

Dimensioni di testo Aa Aa

Un bacio per rassicurare i mercati sul fatto che nonostante crescita rallentata e attriti sugli eurobond l’intesa franco-tedesca resiste.

Preceduti da dichiarazioni volte ad anticipare il basso profilo dell’incontro, Angela Merkel e Nicolas Sarkozy si ritrovano all’Eliseo proprio nel giorno in cui i dati su un Prodotto Interno Lordo quasi stagnante al secondo trimestre del 2011 mostrano che anche la locomotiva tedesca comincia a frenare.

“I governi dei paesi europei devono ancora prendere importanti decisioni – ha esortato il presidente della Banca Mondiale, Robert Zoellick -. Passi che richiamano ciascuna di queste entità sovrane alle proprie responsabilità. Quelle anzitutto di rispondere non soltanto alle sfide di breve termine, cosa che spesso faranno assistiti dalle loro banche centrali, ma anche nel medio e lungo periodo, e questo varierà in base ai mercati”.

Parole che sembrano legittimare le resistenze tedesche a impegnarsi ulteriormente per paesi in difficoltà come Italia e Spagna. Sul tavolo quindi niente eurobond, si sono affrettati ad anticipare i portavoce. Radiato dall’agenda il pomo della discordia delle obbligazioni europee, Berlino e Parigi si propongono piuttosto di studiare una linea comune, sulla riforma della governance della zona euro.