ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera in Scozia. Giallo sui tempi per arginare la fuga

Lettura in corso:

Marea nera in Scozia. Giallo sui tempi per arginare la fuga

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità rassicurano e Shell minimizza, ma la Scozia trema per la sua marea nera.

Informazioni frammentarie delineano al momento una fuga di oltre 200 tonnellate di petrolio dalla piattaforma Gannet Alpha, a circa 180 chilometri dalle coste di Aberdeen.

“Non sappiamo esattamente quanto greggio sia fuoriuscito – dice Ian Frances della Royal Society for Protection of Birds -. E non sappiamo neanche se nella zona ci sono colonie di uccelli. A quanto dicono, il peggio sembra esser passato. Il rischio comunque ancora esiste, anche se non possiamo ancora stimarlo”.

Alla Shell, proprietaria della piattaforma insieme a Exxon Mobil, gli ambientalisti rimproverano anche il ritardo di due giorni con cui ha comunicato l’incidente.

La compagnia anglo-olandese sostiene di aver prontamente rimediato alla principale delle due falle riscontrate, ma non ha azzardato pronostici sui tempi per arginare la seconda.