ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: riunione Knesset per rispondere a proteste

Lettura in corso:

Israele: riunione Knesset per rispondere a proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Seduta straordinaria oggi al parlamento israeliano per dibattere delle proteste di piazza che chiedono una maggiore giustizia sociale e un contenimento del costo della vita. Davanti alla Knesset, i manifestanti. Dentro, per la riunione chiesta d’urgenza dai partiti d’opposizione, l’aula rimasta semivuota. Il premier Benyamin Netanyahu era assente.

Tzipi Livni, leader di Kadima, il partito centrista all’opposizione, ha affermato: “La protesta mostra che se queste persone non riescono ad arrivare a fine mese, malgrado abbiano fatto tutto quello che era stato detto loro di fare, abbiano studiato, investito, speso poco e cercato di risparmiare, la colpa non è la loro. E’ il Paese che non va bene per loro”.

Le proteste, cominciate circa un mese fa con accampamenti di studenti nel centro di Tel Aviv, si sono rapidamente estese ad altre città. La manifestazione più grande, due settimane fa, ha radunato, sempre a Tel Aviv, oltre 200 mila persone.

Il premier Netanyahu ha formato una commissione di esperti per proporre riforme, ma non intende aumentare la spesa pubblica.