ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Somalia, rapporto HRW: tutti colpevoli per tragedia

Lettura in corso:

Somalia, rapporto HRW: tutti colpevoli per tragedia

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutti responsabili per la catastrofe umanitaria in Somalia. Il rapporto appena pubblicato da Human Right Watch non salva nessuno, nemmeno i militari che partecipano alla missione dell’Unione africana. Anche loro hanno sparato in aree desamente popolate, mettendo a repentaglio la vita dei civili, non diversamente da come hanno fatto le milizie islamiche al-Shabaab e i soldati del governo federale transitorio.

“Human Rights Watch fa appello a tutte le parti in causa affinché mettano fine agli abusi contro i civili, consegnino alla giustizia i responsabili, garantiscano l’accesso agli aiuti e la libertà di movimento a chi è in fuga dal conflitto e dalla siccità”.

Come se non bastassero la guerra e la carestia che stanno affamando oltre tre milioni di somali, a Mogadisho è fiorito un mercato parallelo degli aiuti umanitari che arricchisce gli speculatori. I sacchi di cibo, sottratti con la complicità di funzionari corrotti, sono poi rivenduti a caro prezzo.

“Non ho ricevuto aiuti alimentari dall’Onu da quando siamo arrivati – sostiene una rifugiata – anche quel poco che ci offre la gente ci viene rubato dalle milizie. Aiutateci”.

Oltre centomila somali hanno varcato la frontiera con il Kenya, in fuga da fame e violenza. Ma quello verso il campo di Dadaab è un viaggio pericoloso in cui banditi e polizia agiscono talvolta allo stesso modo.