ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerriglia in Gran Breatgna, il prezzo pagato dai cittadini

Lettura in corso:

Guerriglia in Gran Breatgna, il prezzo pagato dai cittadini

Dimensioni di testo Aa Aa

Guerriglia urbana in Gran Bretagna, danni per quasi 200 milioni di euro. Ma per ogni singolo cittadino, un prezzo più elevato.

Un cumulo di macerie è quanto resta di un palazzo con negozi e 26 appartamenti, incendiato a Tottenham.

E mentre il premier David Cameron promette indennizzi per tutti, i londinesi fanno a gara per aiutare gli sfollati.

“Sentiamo di aver perso tutto negli ultimi giorni e di non poter riavere indietro le nostre cose”, racconta Burcin Akbasak che viveva in uno degli appartamenti, “Ma ricostruiremo la nostra vita ancora una volta, avremo una nuova casa e ripartiremo da zero, torneremo al lavoro. Per ora non posso semplicemente tornare al lavoro”.

Ashraf Haziq, uno studente malese aggredito lunedì e derubato dai suoi stessi soccorritori, mette in conto uno zaino svaligiato e una mascella rotta.

Ora ha ricevuto in dono migliaia di sterline. E uno dei suoi aggressori è già stato arrestato: “Sono dispiaciuto per loro”, ha commentato Ashraf, “ma è davvero triste perché tra loro vi erano dei bambini. È stato molto triste”.

E sono ancora critiche le condizioni di Richard Mannington-Bowes, 68 anni, che ha rischiato la vita cercando di dare una mano durante gli scontri.

La perdita più grave, quella dei genitori che piangono i tre giovani asiatici uccisi a Birmingham. In pellegrinaggio sui luoghi del crimine, ringraziano la comunità che si è stretta intorno a loro.