ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tremonti anticipa la ricetta anticrisi. Casini: "Uno scemo da ricoverare"

Lettura in corso:

Tremonti anticipa la ricetta anticrisi. Casini: "Uno scemo da ricoverare"

Dimensioni di testo Aa Aa

Interventi su Costituzione, mondo del lavoro e rendite finanziarie. A dettagli ancora da definire, questi i pilastri della strategia anticrisi, anticipati da Giulio Tremonti.

Misure suggerite dalle sollecitazioni della BCE, ha detto il Ministro dell’economia davanti alle Commissioni Bilancio e Affari Costituzionali, inserite dal governo in un decreto legge che sarà discusso in Parlamento martedì.

Per evitare gli scenari catastrofici già evocati dalla stampa, la bozza annunciata prevede interventi a tutto campo. Da un vincolo costituzionale al pareggio di bilancio al taglio dei costi della politica, fino a un’incremento della tassazione sui titoli e a più facili licenziamenti nel settore privato.

“Io spero che Berlusconi si svegli – dice una passante a Roma -. O si sveglia o se ne va. I casi sono due. Io ho votato Berlusconi, però si deve svegliare, deve fare qualcosa di concreto. Altrimenti se ne deve andare”.

“Gli incentivi per la mobilità dei giovani e per i primo lavoro vengono tagliati – commenta uno studente universitario -. Noi ci proveremo comunque, senza piangerci addosso, però sarà sicuramente più complicato”.

“Dicono che torneremo agli anni ’40 al dopoguerra… – aggiunge un’altra residente -Speriamo di no!”.

E se Bossi rimprovera a Tremonti un intervento fumoso, Casini parla di lui come di uno “scemo da ricoverare” e Bersani denuncia un governo a suo dire “senza idee”.