ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovo tonfo per Wall Street

Lettura in corso:

Nuovo tonfo per Wall Street

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’altra giornata nera per Wall Street. A metà settimana l’indice Dow Jones ha perso il 4.62%, il Nasdaq il 4.09%.

Nonostante la Fed si sia detta pronta a scendere in campo a sostegno dell’economia, la Borsa di New York ha risentito dei crolli delle piazze europee, i cui indici sono stati trascinati al ribasso dai titoli bancari. Ma secondo gli esperti il vero problema da affrontare è politico.

Jason Weisberg, vicepresidente Seaport Securities:

“I guadagni del trimestre sono stati importanti. I guadagni e le linee guida per il futuro sono sorprendenti. Penso che i problemi abbiano a che fare più con la struttura politica. Le persone sono alla ricerca di una qualche forma di spinta verso la fiducia da parte della Casa Bianca e in generale da parte della macchina politica, gli investitori non la stanno ricevendo e questo è l’effetto sul mercato”.

Mark Turner, managing consultant: “Dò la colpa ai banchieri, dò la colpa all’economia globale. Non posso incolpare Obama perché in realtà non è lui ad avere creato un problema, lui sta solo cercando di trovare una soluzione. Tutti attendono di vedere cosa succederà, se a questo punto accadrà qualcosa. Ma in definitiva le cose andranno avanti e tutto si chiarirà”.

E mentre l’oro è tornato su livelli record, la volatilità

dei mercati non sembra arrestarsi, ma i titoli di Stato americani tengono e il downgrade di S&P’s non sembra aver minato la fiducia degli investitori.