ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cameron invoca utilizzo esercito nei disordini

Lettura in corso:

Cameron invoca utilizzo esercito nei disordini

Dimensioni di testo Aa Aa

Promette la linea dura e ammette alcune valutazioni erronee da parte della polizia nella gestione dei disordini David Cameron. Il premier britannico ha parlato alla Camera dei Comuni in una sessione straordinaria. Ha richiamato i suoi deputati dalle vacanze estive, evento tanto raro quanto urgente, vista la gravità della situazione nel Paese che il prossimo anno ospiterà i Giochi Olimpici.

I poliziotti devono avere tutti i poteri necessari per fermare le violenze ha detto Cameron, invocando poi la possibilità di fare intervenire l’esercito: “Il responsabile della polizia mi ha detto che preferirebbe essere l’ultimo uomo rimasto in strada con i suoi impiegati piuttosto che chiedere il sostegno dell’esercito – ha detto Cameron -. Questo è un atteggiamento giusto e lo condivido. Ma è responsabilità del governo assicurarsi che ogni emergenza venga valutata in ogni aspetto, inlcusa la possibilità di considerare mansioni dell’esercito che potrebbero essere d’aiuto alla polizia nelle zone turbolente”.

Dare più poteri alla polizia in un contesto di tagli programmati del 20 percento entro il 2015 ai fondi ad essa destinati: una scelta più che mai sbagliata secondo il leader dell’opposizione laburista Ed Miliband: “La popolazione vede nella presenza della polizia un’assoluita priorità. Il premier capisce il perché penserà che ridurre il numero dei poliziotti sarà considerato sbagliato?”.

Un’ulteriore spina nel fianco per Cameron: anche il sindaco di Londra, conservatore ha criticato la riduzione dei fondi per la polizia, che in questi giorni di rivolta ha arrestato oltre mille persone.