ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: Tripoli accusa Nato per strage civili

Lettura in corso:

Libia: Tripoli accusa Nato per strage civili

Dimensioni di testo Aa Aa

Il regime Libico accusa la Nato: secondo le autorità di Tripoli sono 85 i morti causati dai raid aerei della notte scorsa. Un massacro di civili tra cui figurano 33 bambini secondo le dichiarazioni del portavoce del governo libico. Una versione dei fatti che secondo l’Alleanza Atlantica non ha alcun riscontro. I bombardamenti, spiega la Nato, hanno mirato postazioni militari.

Sul terreno si continua a combattere vicino a Brega dove ieri ci sono stati 2 morti e 5 feriti tra i ribelli. E oggi il governo del Consiglio Nazionale di Transizione si agginge ad un delicato rimpasto nell’atmosfera da cospirazione che avvolge l’uccisione del Capo di Stato Maggiore della ribellione Abdel Yunes, 10 giorni fa.

Ieri intanto, tenendo alto il livello della guerra mediatica se non bastasse quella sul terreno, la tv di Stato ha diffuso immagini di Khamis, il figlio di Gheddafi che secondo i ribelli era stato ucciso la scorsa settimana. Impossibile datare il video in questione.

Andrea Neri