ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: Usa sempre da tripla A, ora maggior impegno sul deficit

Lettura in corso:

Obama: Usa sempre da tripla A, ora maggior impegno sul deficit

Dimensioni di testo Aa Aa

Una difesa degli Stati Uniti e un invito ai deputati a darsi da fare. Barack Obama assicura che il Paese è solido dal punto di vista creditizio, indipendentemente da quello che possono dire le agenzie di rating. Venerdì Standard and Poor’s aveva declassato il Paese da tripla a doppia A.

“I mercati hanno alti e bassi, ma noi siamo gli Stati Uniti d’America”, ha detto Obama. “Non importa cosa dicono le agenzie. Siamo sempre stati e saremo sempre un Paese da tripla A”.

“Non c’era bisogno che un’agenzia di rating ci dicesse che occorre un approccio equilibrato, di lungo termine, per ridurre il deficit”, ha aggiunto il presidente statunitense. “Non abbiamo bisogno che un’agenzia di rating ci dica che l’impasse che c‘è stata a Washington negli ultimi mesi non è stata costruttiva. I nostri problemi sono perfettamente risolvibili, sappiamo quello che dobbiamo fare per risolverli”.

E per questo serve un maggiore impegno, ha detto il capo della Casa Bianca, esortando i deputati a ridurre il deficit che quest’anno dovrebbe raggiungere i 1600 miliardi di dollari. Egli stesso darà delle indicazioni nelle prossime settimane.

Obama ha ribadito che non basta tagliare la spesa, ma occorre aumentare le tasse per i redditi più alti, misura non inserita nell’accordo raggiunto la settimana scorsa al Congresso.