ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Cina chiede che si valuti un'altra moneta di riserva

Lettura in corso:

La Cina chiede che si valuti un'altra moneta di riserva

Dimensioni di testo Aa Aa

Il taglio del rating statunitense deciso dall’agenzia S&P’s causa l’immediata reazione della Cina. Pechino, il maggiore creditore di Washington, in una nota diffusa dall’agenzia ufficiale Nuova Cina, ha chiesto all’amministrazione statunitense di risolvere i propri problemi strutturali, mettendo fine a dispute tra le parti politiche.

Per il governo cinese la crisi che sta attraversando la superpotenza, oltre ad aver preso in ostaggio l’economia mondiale, potrebbe mettere a rischio molti asset denominati in dollari in proprio possesso.

Ma Pechino è andata oltre, sostenendo che il mondo ha bisogno di una nuova valuta di riserva, perché il dollaro garantisce scarsa stabilità. Il biglietto verde, stampato in quantità dalla Federal Reserve per far fronte al debito statunitese, avrebbe inoltre bisogno di essere sottoposto a una supervisione internazionale.