ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Da leader a detenuta, Iulia Timoshenko rifiuta le manette

Lettura in corso:

Da leader a detenuta, Iulia Timoshenko rifiuta le manette

Dimensioni di testo Aa Aa

L’arresto di Iulia Tymoshenko è sfociato nel caos nel tribunale di Kiev dove è sotto processo. Spinte e pugni tra i parlamentari del suo partito e la polizia.

L’ex premier ucraino è stata portata via senza manette, come da lei richiesto.

“Molto potrebbe dipendere dalla reazione internazionale – spiega l’analista politico ucraino Volodymyr Fesenko, contattao da Euronews – Il futuro di Iulia Tymoshenko dipende da ciò che i leader occidentali diranno, se la loro reazione sarà forte, potrebbe essere rilasciata probabilmente, in questo momento o dopo la sentenza. Se la reazione è debole potrebbe rimanere in carcere”.

All’ex premier vengono contestati danni economici allo Stato derivanti dai contratti per le forniture di gas stipulati nel 2009 con la Russia. Il processo per abuso d’ufficio riprenderà lunedì.