ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: Tripoli smentisce la morte del figlio di Gheddafi

Lettura in corso:

Libia: Tripoli smentisce la morte del figlio di Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

Khamis, il figlio più piccolo di Gheddafi, è vivo. Lo assicura un portavoce del governo libico, smentendo

così la notizia della morte del giovane in un raid della Nato a Zlitan, 150 km a est di Tripoli.

Nato nel maggio del 1983, comandante della 32/a Brigata, unità d’elite con sede a Bengasi, e soprannominato il macellaio, era già stato dato per morto lo scorso marzo. La Nato comunque ha confermato il raid aereo nel quale sarebbero morte una trentina di persone.

Nel 1986, quando aveva solo tre anni Khamis rimase ferito nei bombardamenti degli Stati Uniti contro la Libia. Nell’attacco aereo morirono una quarantina di persone tra cui la figlia adottiva del Colonnello. Dallo scorso 17 febbraio, data di inizio della rivolta, Gheddafi ha già perso un figlio in un altro raid aereo della Nato: a fine aprile era morto Saif al-Arab.