ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: leader europei cercano soluzioni

Lettura in corso:

Crisi: leader europei cercano soluzioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Fervono i contatti tra i leader dei vari Paesi europei per affrontare la tempesta sui mercati ed assicurare che la crisi non si estenda ulteriormente. Il presidente francese Sarkozy ha parlato al telefono con il premier spagnolo Zapatero e con la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Anche Silvio Berlusconi ha avuto colloqui telefonici con Zapatero e con il presidente del Consiglio europeo Van Rompuy.

A Bruxelles, il commissario europeo agli affari economici e monetari, Olli Rehn, è intervenuto pubblicamente per rassicurare i mercati: “Esperti provenienti dai vari Stati membri, con l’appoggio della nostra direzione generale Ecfin, della Banca Centrale e del Fondo europeo per la stabilità finanziaria, stanno lavorando giorno e notte per dare sostanza all’accordo raggiunto il 21 luglio. Per porre fine all’incertezza, le procedure tecniche e politiche dovrebbero essere portate a compimento entro l’inizio di settembre.”

La situazione preoccupa l’opinione pubblica, che, nonostante il periodo estivo, non distoglie l’attenzione dai temi economici, come dimostrano le risposte di alcuni turisti a Parigi.

“Penso che l’economia in Europa stia peggiorando, mentre in Asia e in Cina sta crescendo. Stiamo perdendo posizioni nel mondo.”

“Penso che una ristrutturazione sia necessaria da tempo. Molti Paesi stanno spendendo troppo.”

La stessa ricetta che propongono le istituzioni internazionali.