ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: l'Ue prevede nuove sanzioni, Medvedev critica al Assad

Lettura in corso:

Siria: l'Ue prevede nuove sanzioni, Medvedev critica al Assad

Dimensioni di testo Aa Aa

Le critiche dell’alleato, ulteriori sanzioni di Unione Europea e Stati Uniti, la condanna dell’Onu. Il regime siriano è sempre più isolato, mentre fa aperture autorizzando il multipartitismo nel Paese dopo quasi cinque mesi di rivolte popolari.

Gli Stati europei hanno deciso che sono necessarie ulteriori sanzioni, Washington le ha estese a un uomo d’affari siriano e a un membro del parlamento accusati di fare gli interessi di Bashar al Assad.

A questo si aggiunge il duro commento di Dmitri Medvedev: il presidente russo ha detto che Bashar al Assad deve attuare le riforme e riconciliarsi con l’opposizione altrimenti rischierà “un triste destino”.

Il presidente siriano da un lato ha promulgato un decreto che autorizza il multipartitismo nel Paese, attualmente dominato dal partito Baas, dall’altro continua a ordinare la repressione delle rivolte ignorando le dichiarazioni dell’Onu. Il consiglio di sicurezza mercoledì sera ha condannato l’uso della violenza contro i dimostranti.

Nonostante questo una nuova offensiva dell’esercito siriano ha colpito Hama, dove le vittime della repressione sarebbero oltre 130 in quattro giorni. 1500 famiglie sono riuscite a fuggire verso est e ovest, mentre la strada che conduce alla frontiera turca è stata bloccata dalle autorità secondo gli attivisti.