ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europa in altalena. Dura poco l'entusiasmo dei mercati

Lettura in corso:

Europa in altalena. Dura poco l'entusiasmo dei mercati

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ durato poco l’ottimismo dei mercati europei. Dopo un pronunciato rimbalzo in avvio di seduta, sulle principali piazze del vecchio continente è tornata a dominare l’instabilità. Prima a virare in territorio negativo è stata a un’ora dall’apertura Piazza Affari, che insieme a Madrid aveva beneficiato dall’allentamento delle tensioni sui titoli di stato italiani e spagnoli. A Milano, dove gli investitori sembravano in principio rassicurati dall’intervento di Berlusconi, stentano insieme a Fiat soprattutto i titoli bancari. A seguire poi nel trend, anche Parigi e Francoforte, che in fine di mattinata hanno accentuato le perdite e confermato una forte volatilità.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

OK I mercati ritrovano il sorriso e attendono la Bce

Partenza incoraggiante dei mercati europei. Reduci da sette sedute in calo sulle ultime otto giornate di contrattazioni, le principali piazze del Vecchio continente inaugurano gli scambi in territorio positivo. Un rimbalzo in media superiore al mezzo punto percentuale, su cui svettano le più brillanti aperture di Milano e Madrid, rilanciate dall’allentamento della tensione sui titoli di stato italiani e spagnoli e, come le altre, trascinate anche da bancari e assicurativi. Dura però poco l’ottimismo a Piazza Affari, che a un’ora dall’apertura già vira in territorio negativo. Su tutti i mercati l’attesa è ora per la riunione odierna del direttivo della Bce.