ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Processo a Mubarak: le reazioni nel mondo arabo

Lettura in corso:

Processo a Mubarak: le reazioni nel mondo arabo

Dimensioni di testo Aa Aa

In Tunisia c‘è chi vorrebbe vedere Ben Ali processato come Hosni Mubarak. Un tribunale tunisino ha condannato, ma in in contumacia, l’ex presidente per corruzione. Ben Ali è infatti fuggito in Arabia Saudita lo scorso gennaio, dopo la prima delle rivolte nel mondo arabo.

Le reazioni di alcuni abitanti di Tunisi:

“E’ arrivato il giorno della fine della tirannia ed è ora che i colpevoli vengano portati davanti alla giustizia. Spero che Mubarak abbia la condanna che merita”.

“Vedo che in Egitto esiste una giustizia, mi auguro che li imiteremo e che Ben Ali sarà processato e quindi giudicato”.

In Yemen dove le manifestazioni contro il presidente Ali Abdallah Saleh, convalescente in Arabia Saudita, durano da sei mesi, il processo a Mubarak è visto da alcuni come un messaggio per altri politici nel mondo arabo.

“Se diventa abituale processare funzionari, presidenti o ministri per i loro reati è un buon passo avanti”, dice un residente di Sanaa, “poiché significherà che queste persone terranno presente che saranno ritenute responsabili delle loro azioni”.

Un processo seguito con grande attenzione anche in altri Paesi dove sono in corso rivolte contro l’oppressione, come in Siria e Bahrein.