ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: Mubarak in barella a giudizio

Lettura in corso:

Egitto: Mubarak in barella a giudizio

Dimensioni di testo Aa Aa

Steso su una barella, debole, pallidissimo: è tornato così al cospetto del popolo egiziano il potentissimo ex presidente Hosni Mubarak, che per trent’anni con il suo clan ha dominato il Paese.

Contro di lui è in corso il processo per corruzione e omicidio premeditato, per aver represso nel sangue le manifestazioni di piazza Tahrir.

Nella gabbia degli imputati dell’Accademia di polizia a Il Cairo, anche i suoi due figli Alaa e Gamal, sei alti ufficiali, che vestono la tuta bianca dei detenuti e l’ex ministro degli Interni Habib al-Adli, che porta invece l’uniforme blu dei condannati. È stato infatti già sottoposto a processo per malversazione di fondi pubblici.

Oggi è imputato anche per aver dato l’ordine alla polizia di far fuoco sui manifestanti di piazza Tahrir.

Molte le persone che si sono accalcate all’esterno del tribunale, per seguire su un maxischermo il processo. Fin dalle prime ore della mattina ci sono stati scontri fra manifestanti pro e anti Mubarack, con la polizia che tentava di dividerli.

Tremila agenti sono stati impiegati per garantire la sicurezza nell’area dell’Accademia e consentire il regolare svolgimento del processo.

Mubarak rischia la pena di morte, ma molti egiziani temono che le sue precarie condizioni di salute gli facciano ottenere l’impunità.