ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Egitto processa Mubarak

Lettura in corso:

L'Egitto processa Mubarak

Dimensioni di testo Aa Aa

Inizia oggi a Il Cairo il processo che vede imputato Hosni Mubarak, rovesciato lo scorso 11 febbraio dalla rivoluzione di piazza Tahrir. L’ottantatreenne, che ha guidato il Paese per quasi trent’anni, è accusato di corruzione e omicidio durante la repressione della protesta, in cui persero la vita almeno 850 persone.

Insieme a lui sul banco degli imputati saranno i due figli, sei alti ufficiali della polizia, l’ex ministro dell’Interno Habib al-Adli e un uomo d’affari legato al vecchio regime.

I quotidiani locali danno ampio risalto alla notizia dell’avvio del procedimento giudiziario, mentre gli egiziani appaiono divisi.

“Alcuni sono per il processo, altri sono contrari, anche se non ho idea delle percentuali”, dice un cittadino a Il Cairo.

I dubbi di una passante: “I processi sono falsi, tutti sanno che lo sono e sappiamo che il procuratore generale è coinvolto in tutti i casi”.

È una capitale blindata quella che vede il ritorno dell’ex presidente, che ha lasciato l’ospedale internazionale di Sharm el Sheikh, dove era ricoverato da aprile: imponenti le misure di sicurezza all’interno e all’esterno del tribunale dove verrà giudicato l’ex rais.