ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: c'è accordo sul debito. Oggi voto in Senato

Lettura in corso:

Usa: c'è accordo sul debito. Oggi voto in Senato

Dimensioni di testo Aa Aa

La ciambella non ha un buco perfetto, ma un accordo sull’innalzamento del tetto del debito americano c‘è. La paziente quanto pressante opera di convincimento del Presidente Barack Obama per evitare il default il prossimo 2 agosto ha dato un frutto apparentemente accettabile sia per i democratici che per i repubblicani che finora avevano bocciato le rispettive proposte senza avere i numeri per far passare la propria. Ma il voto oggi in Senato non sarà scontato.

“E’ l’accordo che volevo? No. Sono convinto che avremmo potuto mettere a punto riforme necessarie vedi quella sul debito pubblico o sulle imposte, subito, senza un complesso percorso al Congresso” ha detto Obama. “Ma questo compromesso permette l’abbassamento del debito di cui abbiamo bisogno e da ad ognuna delle parti lo stimolo per raggiungere un piano per il risanamento entro la fine dell’anno”.

Se, da martedì, il Tesoro degli Stati Uniti si trovasse scoperto, dovrebbe scegliere quali impegni adempiere: rimborso dei debiti giunti a maturazione, pagamento degli interessi sui prestiti o assegni della previdenza sociale.

Secondo le indiscrezioni l’accordo prevede, oltre all’innalzamento del tetto del debito, un taglio alla spesa da 1.000 miliardi e la creazione di una commissione mista incaricata di trovare ulteriori fonti di risparmio per 2.000 miliardi di dollari.

Andrea Neri