ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Missione Ue per al confine serbo-kosovaro

Lettura in corso:

Missione Ue per al confine serbo-kosovaro

Dimensioni di testo Aa Aa

Al confine serbo-kosovaro è arrivata una delegazione dell’Unione Europea. Primo incontro in programma quello con il ministro serbo per il Kosovo Goran Bogdanovic.

Le barricate erette dai serbo-kosovari ai posti di frontiera sono ricomparse nonostante da giovedi le truppe della Kfor siano dispiegate a pochi metri dai manifestanti

“Vogliamo mostrare al mondo che non accettiamo ultimatum da parte di Pristina perchè il nostro futuro è legato a quello della nostra madre Serbia. Agiamo per la pace e lo facciamo per difendere la notra dignità” spiega uno dei partecipanti ai blocchi.

La tensione tra la minoranza serba che vive nel nord del Kosovo e il governo albanofono di Pristina era improvvisamente salita lunedi scorso. Negli scontri era rimasta uccisa una guardia di frontiera.

A provocare la protesta della comunità serba è stato l’embargo sui prodotti provenienti da Belgrado imposto dal governo. Per Pristina si tratta di una risposta dovuta all’embargo serbo sui prodotti kosovari varato nel 2008. Resta il fatto che il Kosovo dipende al 90% dai prodotti serbi e l’embargo rischia di strangolare la debole economia del paese