ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: prosegue disputa sul piano del tetto del debito

Lettura in corso:

USA: prosegue disputa sul piano del tetto del debito

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ pareggio negli Stati Uniti tra repubblicani e democratici. La Camera dei rappresentanti ha bocciato il piano sull’aumento del tetto del debito presentato dai democratici. Uno scambio di favore dei conservatori che si erano visti affossare al Senato la propria proposta.

Una disputa che esaspera, per il reale rischio di default:

“Stiamo vivendo un momento drammatico – ha detto il democratico Sander Levin – Il paese vuole che si raggiunga un compromesso e quello che state facendo con questo piano mina le possibilità di trovarlo. E’ di fatto questo che state facendo”.

Il contenzioso ha permesso ai repubblicani di partire a tambur battente con la campagna elettorale in vista delle presidenziali del 2012.

“Tutti sappiamo – ha aggiunto il repubblicano Mitch McConnel – che se il Presidente decidesse di raggiungere un accordo con noi, la maggioranza dei democratici seguirebbe la linea. E’ lui il leader del Partito democratico, è lui il presidente degli Stati Uniti: deve dare indicazioni”.

Barack Obama dopo numerosi appelli, è ora impegnato direttamente nelle trattative per evitare lo stato di insolvenza il 2 agosto. Il presidente ha fatto partire una maratona negoziale per uscire dall’impasse.