ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Breivik alla polizia: "Il Re abdichi e vi dirò di più"

Lettura in corso:

Breivik alla polizia: "Il Re abdichi e vi dirò di più"

Dimensioni di testo Aa Aa

Delirio di un folle o calcolo matematico? Anders Behring Breivik comincia a vuotare il sacco. Per dire di più, avrebbe però richiesto, oltre ad abdicazione del Re, dimissioni del premier laburista Stoltenberg e del suo governo, anche di esser nominato alla guida delle forze armate.

Dichiarazioni che una televisione norvegese sostiene l’attentatore reo-confesso di Oslo e Utoya, abbia rilasciato durante un secondo interrogatorio fiume.

“L’inchiesta terminerà fra diverse settimane – dicono dalla polizia -. A partire dalla prossima, a questo, seguiranno numerosi altri interrogatori. Cercheremo di scendere nel dettaglio, per avere ottenere informazioni sempre più precise. Per il momento ci siamo quasi limitati a farlo parlare. Intanto ha confermato che aveva altri obiettivi, ma che alla fine è riuscito a colpirne soltanto due”.

Mentre nel Paese continuano a moltiplicarsi gli omaggi alle settantasette vittime di quel venerdì nero, le ultime dichiarazioni valgono a Breivik il risalto mediatico che ha sempre affermato di ricercare e, forse, anche un passo in avanti verso la dimostrazione di quell’incapacità d’intendere e di volere che, sola, potrebbe salvarlo dal carcere.