ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: si aggrava il bilancio degli scontri

Lettura in corso:

Siria: si aggrava il bilancio degli scontri

Dimensioni di testo Aa Aa

A ridosso del Ramadan, un altro venerdì di preghiera, proteste e lutto in Siria.

Sarebbero più di una ventina i morti, dopo che migliaia di persone sono scese in piazza contro il regime di Bashar al Assad.

Manifestazioni a Damasco e nelle principali città del paese, attestate da video amatoriali non verificabili. Un messaggio comune, diretto all’estero e agli indifferenti: “il vostro silenzio ci uccide”.

A Dera’a nel sud e a Latakia a ovest le forze di sicurezza avrebbero aperto il fuoco contro i dimostranti, uccidendo e ferendo decine di persone.

Secondo le organizzazioni non governative, i morti da metà marzo sarebbero circa 1500, 10 mila gli arresti, migliaia i profughi e circa 3 mila gli scomparsi.