ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: salta alla Camera la votazione sul piano per l'aumento del debito

Lettura in corso:

USA: salta alla Camera la votazione sul piano per l'aumento del debito

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ saltata la votazione prevista alla Camera statunitense, a maggioranza repubblicana, del piano per l’aumento del debito. Presentato dallo speaker John Boehner, il disegno di legge non ha abbastanza voti per poter essere approvato.

Un segno evidente delle difficoltà interne al partito e del poco consenso che raccoglie lo speaker repubblicano:

“Il piano non è perfetto – ha detto Boehner – Nessuno dei miei colleghi è convinto che sia perfetto. Ma ciò che questo piano riflette è un sincero, onesto sforzo per porre fine a questa crisi in maniera bipartisan. Un disegno di legge che deve essere inviato al Senato perchè poi possa entrare in azione”.

Il piano prevede in particolare l’incremento del tetto del debito di 900 miliardi di dollari. Una soluzione osteggiata dai democratici che sostegono che il problema rischierebbe di ripresentarsi tra sei mesi.

Sulla disputa c‘è la spada di Damocle del 2 agosto, data in cui gli Stati Uniti rischiano di cadere nello stato di insolvenza del debito pubblico.