ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Norvegia: primi funerali delle vittime di Breivik

Lettura in corso:

Norvegia: primi funerali delle vittime di Breivik

Dimensioni di testo Aa Aa

Primi funerali delle 76 vittime di Anders Behring Breivik.

A una settimana dal doppio attentato, l’addio della Norvegia con le bandiere a mezz’asta comincia da Bano Rashid, 18enne di origini curdo-irachene uccisa a Utoya.

Nella cerimonia commemorativa organizzata dai laburisti, il premier Jens Stoltenberg parla di attacco alla democrazia e chiede un altro minuto di silenzio.

Sedie vuote, musica e rose rosse, simbolo del partito finito nel mirino dell’attentatore, fiori che da una settimana impugna tutta la nazione per non dimenticare i suoi morti.

E mentre prosegue il lavoro degli investigatori per chiarire come siano maturate le stragi, la polizia ha portato a termine l’identificazione di tutte le persone uccise dall’autobomba di Oslo e nella sparatoria sull’isola.

Unione europea e Norvegia hanno fatto sapere intanto che intendono rafforzare la cooperazione tra intelligence per impedire nuove stragi e combattere xenofobia, razzismo e radicalismo.