ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strauss-Kahn: accusatrice, sarò forte per mia figlia e tutte le donne

Lettura in corso:

Strauss-Kahn: accusatrice, sarò forte per mia figlia e tutte le donne

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha voluto far sentire ancora una volta la sua voce Nafissatou Diallo, che ha portato sul banco degli imputati Dominique Strauss-Kahn per violenza sessuale.

Rendendo una dichiarazione pubblica in un centro religioso di Brooklyn, nell’ambito di un incontro di un’organizzazione comunitaria africana, ha detto di vivere un incubo, di piangere tutti i giorni, ma di voler lottare per sua figlia e per tutte le donne vittime di violenza.

“Un giorno mia figlia mi ha detto: ‘Mamma, per favore promettimi che smetterai di piangere. Ricorda che quest’uomo è potente, tutti lo sanno. Ma le persone con cui hai lavorato, i tuoi vicini, le persone che ti conoscono dicono cose positive su di te, perché sanno chi sei’, ha dichiarato Nafissatou Diallo.

Il legale della donna ha detto che saranno pronti ad affrontare una causa civile se venisse dichiarato il non luogo a procedere sul piano penale.

Le contraddizioni presenti nella ricostruzione della Diallo su quello che accadde al Sofitel il 14 maggio scorso, hanno portato alla scarcerazione dell’ex direttore del Fondo Monetario Internazionale, che non può lasciare gli Stati Uniti.

La prossima udienza del processo è stata fissata al 23 agosto.