ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bskyb appoggia James Murdoch

Lettura in corso:

Bskyb appoggia James Murdoch

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima riunione del consiglio d’amministrazione a Londra di Bskyb dopo lo scandalo delle intercettazioni telefoniche in Gran Bretagna. Un ruolo non facile per il numero uno del gruppo James Murdoch dopo la chiusura del settimanle News of the World e dopo la rinuncia ad acquisire il 60% dall’attuale 39% detenuto nella televisione a pagamento britannica.

Di certo gli azionisti non sono certo contenti dell’andamento del titolo che nel giro di un mese e mezzo ha perso oltre il 20% del suo valore.

In totale i 14 componenti del consiglio d’amministrazione di Bskyb, di cui otto indipendenti sembrano orientati a rinnovare la fiducia al figlio di Rupert Murdoch.

Uno dei principali azionisti di BskyB, che ha voluto mantenere l’anonimato, ha detto che la fiducia degli investitori nei confronti di James Murdoch, a cui viene riconosciuto un buon lavoro all’interno del gruppo, rimane sostanzialmente invariata.