ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Somalia: gli aiuti internazionali tardano ad arrivare

Lettura in corso:

Somalia: gli aiuti internazionali tardano ad arrivare

Dimensioni di testo Aa Aa

In quella Somalia dove tre milioni e 700 mila persone rischiano di morire di fame, una televisione danese mostra un magazzino delle Nazioni Unite nel porto di Mogadiscio: è pieno di sacchi e scatoloni di cibo stoccati qui da tempo.

Sono gli uomini del fragile governo di transizione somalo che dovrebbero prenderli in consegna. Ma controllano a stento la metà del territorio e forse per questo i sacchi sono qui da almeno tre mesi.

Manca anche l’ordine ufficiale per la distribuzione, dicono i magazzinieri.

Intanto il ponte aereo promesso dalla comunità internazionale stenta a essere avviato. Dopo molti rinvii per problemi doganali, un primo carico dovrebbe partire oggi da Nairobi con 14 tonnellate di viveri.

Ma anche queste rischiano di non arrivare a destinazione: gli integralisti islamici che controllano il sud e gran parte della capitale non vogliono interventi esterni e hanno già promesso che contrasteranno la distribuzione nel paese. Un paese dove il tasso di malnutrizione arriva al 50 per cento, il più alto al mondo.