ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Russia, temperature elevate e incendi


Federazione russa

Russia, temperature elevate e incendi

Temperature elevate e incendi in Russia. Superati i 40 gradi Celsius al sud e i trenta al nord, fino nell’Artico, mentre le fiamme stanno nuovamente distruggendo migliaia di ettari, dopo gli incendi devastanti della scorsa estate. Numerosi quelli divampati a partire dalla primavera. Migliaia gli uomini mobilitati per cercare di domare le fiamme.

Molti i focolai ancora attivi, in particolare nel nord-ovest del Paese. La Carelia e i territori di Arcangelo, Chabarovsk e dei Komi stanno vivendo le situazioni più difficili.

“Stiamo soffocando. Viviamo su una riva del fiume vicino al fuoco” dice una donna che vive nella Repubblica dei Komi. “La foresta che brucia è lontana da noi, e abbiamo un fiume vicino. In questo momento quindi non abbiamo nulla da temere, a meno che il fuoco non arrivi qui” afferma un’altra.

Gli incendi, la scorsa estate, avevano devastato soprattutto la parte europea della Russia, causando una sessantina di morti e distruggendo oltre tremila abitazioni e circa duecento località.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Norvegia: premier, rivedere misure sicurezza nel Paese