ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kosovo-Serbia: tensione alle stelle, interviene la Nato

Lettura in corso:

Kosovo-Serbia: tensione alle stelle, interviene la Nato

Dimensioni di testo Aa Aa

È crisi al confine tra Serbia e Kosovo. Pristina ha inviato ai valichi di frontiera con la Serbia alcune squadre speciali di polizia. All’origine dei contrasti l’embargo imposto dal Kosovo alle merci serbe, in risposta a una misura simile adottata da Belgrado dopo l’indipendenza del paese.

“Le nostre richieste sono molto chiare – avverte Borko Stefanovic, direttore politico del Ministero degli Esteri serbo e capo del team negoziale di Belgrado nel dialogo con Pristina – I serbi si sono riuniti qui e non si ritireranno fino a quando tutte le condizioni non saranno rispettate, fino a che l’unità speciale non si ritirerà, finché la situazione non sarà risolta e saranno ripristinate le condizioni precedenti”.

Le forze speciali kosovare si sono ritirate, ma dopo poche ore la polizia di Pristina è tornata ad occupare il valico di Brnjak, come riferisce l’agenzia di stampa serba. Secondo alcune testimonianze i militari kosovari hanno sparato per liberare la strada bloccata dalla popolazione serba. Ci sarebbero alcuni feriti.

La forza Nato in Kosovo Kfor, presente dal 1999, è intervenuta immediatamente per diminuire le tensioni. L’invio delle truppe al Nord ariva in una fase delicatissima del dialogo tra Belgrado e Pristina, ripartito lo scorso marzo dopo tre anni di gelo.