ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Breivik rischia 30 anni per crimini contro l'umanità

Lettura in corso:

Breivik rischia 30 anni per crimini contro l'umanità

Dimensioni di testo Aa Aa

Anders Behring Breivik, l’autore della strage di venerdì scorso in Norvegia, potrebbe essere accusato di crimini contro l’umanità.

Una norma che prevede una pena massima di 30 anni di carcere.

Per Breivik, accusato di terrorismo e della morte di 76 persone, sono state decise intanto 8 settimane di carcerazione preventiva, di cui quattro in isolamento.

L’uomo, mantenedo il suo sguardo vitreo, ha spiegato di aver voluto bloccare il ricambio generazionale nel partito laburista.

Ha detto di aver agito da solo, ma che ci sono altre due cellule che hanno cooperato.

“Non c‘è alcun sospetto in particolare – ha detto Sveinung Sponheim, vice capo della polizia di Oslo -ma stiamo svolgendo delle indagini per verificare chi possano essere queste persone. Per ora non sappiamo se esistano davvero ma è una parte importante dell’indagine”.

Breivik era stato segnalato ai servizi di sicurezza a marzo, dopo l’acquisto di un’ingente quantità di prodotti chimici da un’azienda polacca.

All’indomani della marcia delle rose, la Norvegia si mostra unita, lasciandosi alle spalle anche le polemiche sui soccorsi di quel 22 luglio.