ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Cina è vicina (ma non troppo). Clinton smussa gli angoli

Lettura in corso:

La Cina è vicina (ma non troppo). Clinton smussa gli angoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Washington invita a voltare pagina e archiviare le tensioni, Pechino a rispettare la propria integrità territoriale e indipendenza su questioni calde come il Tibet.

La riappacificazione ufficialmente ostentata a Bali dal segretario di stato Hillary Clinton e dal Ministro degli esteri Yang Jiechi non maschera le ancora profonde frizioni fra Stati Uniti e Cina.

Al vertice dell’Asean sull’isola indonesiana, la Clinton si è felicitata per un accordo quadro approvato da Pechino in merito alla controversa questione del Mar della Cina meridionale.

Cruciale corridoio commerciale per gli stessi Stati Uniti, la regione ospita inoltre una serie di arcipelaghi ricchi di petrolio e contesi da Vietnam e altri paesi.

Ulteriore fonte di tensioni emersa nel corso del colloquio, il recente incontro alla Casa Bianca fra il presidente Obama e il Dalai Lama.

Un faccia a faccia subito bollato come inopportuno da Pechino, che da Bali è tornata a mettere i puntini sulle i, anche in merito alla questione del Mar della Cina. (9/9)