ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi Grecia: il piano di salvataggio in dettaglio

Lettura in corso:

Crisi Grecia: il piano di salvataggio in dettaglio

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’intesa unanime e senza precedenti, quella raggiunta dai leader dell’Eurozona per salvare Atene e l’euro, articolata in diversi punti chiave.

Dopo il prestito dello scorso anno, stanziati altri 160 miliardi di euro circa per la Grecia, i due terzi da Unione europea e Fondo monetario internazionale.

Altri 50 miliardi verranno su base volontaria dal settore privato che potrà scegliere fra tre diversi tipi di intervento e il rollover del debito.

Ristrutturato anche il fondo salva-stati previsto da Bruxelles: per far fronte al rischio di futuri default selettivi, potrà finanziare la ricapitalizzazione delle istituzioni finanziarie con prestiti ai governi e acquistare il debito dei paesi in crisi.

Per Atene, condizioni di prestito più favorevoli con la riduzione del tasso di interesse dall’attuale 4,5% al 3,5% circa e un allungamento della durata fino a quindici o trent’anni, con un decennio a precedere il primo rimborso.