ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Forti perdite dei ribelli in marcia verso Brega. Diplomazie al lavoro per una soluzione

Lettura in corso:

Forti perdite dei ribelli in marcia verso Brega. Diplomazie al lavoro per una soluzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 18 insorti sono rimasti uccisi e altri 150 feriti in Libia nei combattimenti per la conquista di Brega. Nonostante le forti perdite, fonti del Consiglio transitorio sostengono di aver circondato la città.

Affermazione smentita dalle forze lealiste, che attualmente la controllano.

Se sul terreno continua l’impasse, procedono i tentativi della diplomazia di trovare una via d’uscita per la crisi.

Una delegazione del Consiglio transitorio è stata oggi a Parigi, ma per la prima volta il ministro degli Esteri francese ha parlato della possibilità di Gheddafi di lasciare il potere restando nel paese.

Colloqui con il governo libico invece a Mosca, dove il ministro degli Esteri russo Lavrov ha detto di voler lavorare a una soluzione politica del conflitto.

“Contrariamente ai paesi occidentali la Russia dialoga col regime attuale per favorire un contatto politico con l’opposizione”, ha detto un portavoce del ministro.

Una posizione apprezzata dal ministro degli Esteri di Tripoli, che la ha definita “ragionevole e ponderata”, aggiungendo poi che “l’eventuale abbandono di Gheddafi non è in discussione”. Un concetto sottolineato dalla manifestazione di ieri a sostegno del colonnello.