ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rupert Murdoch: l'uomo che influenzò la vita politica britannica

Lettura in corso:

Rupert Murdoch: l'uomo che influenzò la vita politica britannica

Dimensioni di testo Aa Aa

Rupert Murdoch, il potente magnate della stampa è diventato il centro d’interesse dei media e si è attirato l’ira dell’opinione pubblica.

Murdoch ha presentato le proprie scuse: un’immagine molto diversa da quella, costruita negli anni, di un uomo freddo, spinto solo dalla sete di affari e potere.

L’influenza politica di Murdoch per quanto riguarda l’elezione dei primi ministri britannici è enorme. Sostiene i conservatori Thatcher e Major negli anni ottanta e all’inizio dei novanta, poi passa ai laburisti, appoggiando Tony Blair, per poi ritornare dai conservatori quando inizia il declino del New Labour.

Patrick Wintour, giornalista politico del Guardian, ricostruisce questo periodo: “Le testate di Murdoch intuiscono chi potrebbe vincere le elezioni e lo sostengono”, afferma, “come quando durante la conferenza del partito laburista il Sun abbandonò Gordon Brown e disse che avrebbe dato il proprio appoggio a David Cameron, fu una specie di arrogante dimostrazione di potere”.

Rupert Murdoch è stato il primo grande dirigente a essere stato ricevuto dal primo ministro David Cameron nel maggio del 2010. Sono seguiti una ventina di incontri con i dirigenti di News corporation, il ramo britannico dell’impero mediatico, tra questi anche Rebekah Brooks e James Murdoch.

David Cameron assume anche uno degli uomini di Murdoch, Andy Coulson, ex caporedattore di News of the World. Assunzione ora diventata imbarazzante per il premier britannico.

“La principale difficoltà per lui”, dice Wintour, “sarà spiegare perché, contro i consigli ricevuti da numerose persone, abbia scelto di nominare direttore della comunicazione l’ex caporedattore di News of the World. Lo ha nominato non solo direttore della comunicazione per il partito conservatore, ma lo ha portato a Downing Street quando ha vinto le elezioni”.


View Rupert Murdoch's empire in a larger map

Coulson ha dovuto dare le dimissioni lo scorso gennaio, a causa dello scandalo delle intercettazioni telefoniche. Arrestato l’8 luglio, è stato rilasciato su cauzione.