ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: venerdì di protesta in tutto il Paese

Lettura in corso:

Egitto: venerdì di protesta in tutto il Paese

Dimensioni di testo Aa Aa

Da Piazza Tahrir, simbolo della rivoluzione egiziana, parte il venerdì dell’ultimo avvertimento. Sono migliaia i cittadini de Il Cairo ritornati a manifestare, dopo la caduta di Hosni Mubarak, per chiedere al Consiglio Supremo delle forze armate riforme e procedure giudiziarie credibili contro il deposto regime.

“La cosa più importante è la giustizia sociale – spiega un manifestante più anziano – offrire lavoro ai disoccupati. Se le persone troveranno lavoro, non vedrete più nessuno in piazza”.

Una donna, giunta al terzo giorno di sciopero della fame, si rivolge alla telecamere: “Tra le richieste più importanti ci sono la rimozione del procuratore generale e del consiglio presidenziale, la liberazione degli ufficiali detenuti dall’8 aprile e l’abolizione dei tribunali militari. Poi le esigenze della rivoluzione saranno soddisfatte”.

In molti chiedono la condanna a morte dell’ex ministro dell’Interno, Habib el Adli, accusato di aver ordinato le repressioni che hanno provocato – stime Onu – 846 morti e 6.000 feriti.