ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA, Moody's minaccia di abbassare il rating

Lettura in corso:

USA, Moody's minaccia di abbassare il rating

Dimensioni di testo Aa Aa

Un Obama irritato abbandona la riunione con i parlamentari democratici e repubblicani e afferma che non concederà niente di più. Si conclude così la quarta giornata di negoziati sul debito, mentre la data limite del 2 agosto per evitare il default degli Stati Uniti si avvicina.

I repubblicani vogliono tagli alle spese, i democratici più tasse per i ricchi. I primi accetterebbero solo un’intesa a breve termine, Obama intende imporre un accordo di lunga durata.

Il presidente della FED Ben Bernanke ammonisce: non alzare il limite del debito entro il 2 agosto porterebbe a tagli immediati del 40% alla spesa pubblica. Il Tesoro dovrebbe pagare prima i creditori e resterebbe senza fondi sufficienti per la Sanità e le pensioni.

Ritenendo difficile che si arrivi a una soluzione in tempo, Moody’s minaccia di abbassare il rating degli Stati Uniti, che ora è al più alto livello esistente. Un annuncio che ha innervosito Wall Street.

Da quando, a metà maggio, lo Stato federale ha raggiunto la soglia di debito autorizzata dalla legge, il Tesoro ha fatto ricorso a misure tecniche per restare al di sotto del limite, almeno fino al 2 agosto.